Spalletti boccia Meret

Tutte le vostre opinioni sul Calcio Napoli e sul Calcio in generale

Moderatore: Redazione Napoli Magazine

Rispondi
Avatar utente
icemanac
Livello Tecnico: Josè Maria Callejon
Messaggi: 37530
Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 9:04

Spalletti boccia Meret

Messaggio da icemanac »

Luciano Spalletti a gamba tesa sulla questione portiere in casa Napoli. Nessuna diplomazia, ma parole che hanno tutto l’aspetto di una frecciata inviata alla società, che pare ormai convinta a promuovere Alex Meret nel ruolo di primo portiere in vista della prossima stagione. È l’estate delle grandi scelte, delle rivoluzioni che stanno stravolgendo il volto decennale della squadra azzurra in ogni reparto. Via Insigne, ma non solo. Tra i pali regna un clima di grande incertezza, ma le ultime notizie raccontano di una società sempre più orientata a dare fiducia all’estremo difensore classe ’97.

Spalletti avrebbe voluto la conferma di Ospina
Sulla questione c’è una una certezza: Spalletti avrebbe voluto la conferma di Ospina. Il tecnico sperava di trattenere il colombiano, che ha il contratto in scadenza e diverse tentazioni a spingerlo lontano da Napoli. La distanza tra offerta e richiesta pare davvero incolmabile: biennale da 2 milioni proposto dal Napoli, triennale da 3 milioni richiesto dal colombiano. Ospina ha disputato da titolare 31 delle 38 gare di campionato giocate in campionato, confermando ancora una volta l’orientamento dei precedessori di Spalletti che, alla fine, avevano preferito puntare su Ospina e non Meret.

Meret, sempre in discussione
Discutere: perchè è il suo destino, da quando è arrivato in azzurro. Un clima di sfiducia generale che ha avuto l’effetto di minare le certezze del portiere, che ora è a un bivio: il rinnovo è pronto e anche una maglia da titolare. Almeno questi sono i piani del club, perché a sorpresa sono arrivate le dichiarazioni del tecnico sulla questione: "L'uscita dal basso con il portiere è il futuro. Dire il contrario è un messaggio sbagliato che si dà ai giovani. In futuro andrà a giocare anche fuori dalla lunetta dell'area di rigore. Nessuno vuole un portiere che non sappia giocare con i piedi". Parole che sembrano un messaggio indiretto al club, perché tra i punti deboli di Meret c’è proprio il gioco coi piedi. Uno dei punti di forza, invece, di Ospina. Non servono ulteriori interpretazioni alle parole di Spalletti.
IcemanAC

1 Fate conto che ogni pensiero da me esposto sia preceduto da un "secondo me". Non lavoro nel Napoli. Non ho contatti diretti nel Napoli. Sono un semplice tifoso che esprime, garbatamente, i propri pensieri.
2 Il nostro presidente è un pappone ed antepone interessi economici a quelli sportivi
Rispondi